Sipario Cellese (SV)

Bastan che seggian furesti

di Massimo Valori

regia di  Cicci Bertorello

Agriturismo nell’entroterra ligure gestito da una coppia di mezza età, Beppe e Giuletta, con l’aiuto della cognata impicciona e saputella. È aperto da poco, non sanno come chiamarlo e la clientela non è molta… ma quella poca molto variegata ed originale: chi è triste, chi è senza scrupoli, chi è sottomesso, chi è sfacciato, insomma troviamo ogni sorta di umanità dalla personalità ben evidenziata.
I gestori si trovano continuamente in situazioni esilaranti senza poter esimersi dall’affrontare anche momenti che rasentano una quasi tragedia, specie quando la loro cliente perennemente triste, con alle spalle storie d’amore terminate tragicamente, per una scappata spensierata, farà passare alcuni brutti quarti d’ora e Beppe e Giuletta, al termine della quale tutto si conclude, più o meno felicemente!